L’Unione europea celebra il 20° anniversario dell’allargamento del 2004.

Il 1° maggio 2004 Cipro, Cechia, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria hanno aderito all’UE. In un discorso dinanzi al Parlamento la settimana scorsa, la Presidente von der Leyen ha descritto questo importante momento del processo di integrazione nell’UE come “l’inizio di una nuova era”.

In questi 20 anni, quasi 450 milioni di europei hanno goduto della libertà di circolazione in un’Unione più ampia e di diritti e libertà più forti. Le economie degli allora nuovi Stati membri hanno registrato una forte espansione, la loro produzione agricola è triplicata e i tassi di disoccupazione sono stati dimezzati. Anche i paesi che erano già membri all’epoca dell’allargamento del 2004 hanno registrato crescita e prosperità.

Questo allargamento ha dato la possibilità a un maggior numero di cittadini e imprese dell’UE di studiare e lavorare all’estero, di investire ed esportare in un’Unione più ampia. L’allargamento del 2004 ha inoltre rafforzato la voce dell’Europa sulla scena mondiale.

Maggiori informazioni sull’allargamento del 2004 e sulle attività della Commissione in occasione del 20° anniversario sono disponibili nel sito web dedicato e nel nuovo opuscolo