Nell’ambito delle azioni rivolte alla promozione e alla valorizzazione del territorio regionale, la Camera di Commercio e la Regione Marche propongono un intervento a sostegno dei borghi dell’entroterra marchigiano con l’obiettivo di incentivare l’attività economica e lo sviluppo dell’imprenditorialità nonché il ripopolamento delle aree interne attraverso l’avvio di impresa o di unità locale.

Il bando intende incentivare:

  • l’avvio di una nuova unità locale (no trasferimento, no deposito/magazzino) dopo la di pubblicazione del bando da parte di MPMI già costituite e già operanti nei settori del commercio (CODICE ATECO 47, con esclusione del codice 47.8) e turismo (vd allegato 1) e artigianato artistico (come precisato nel bando);
  • l’avvio di una MPMI di nuova costituzione; il richiedente non deve essere già imprenditore in imprese operanti nei settori del commercio (CODICE ATECO 47, con esclusione del codice 47.8), turismo (vd allegato 1) e artigianato artistico (come precisato nel bando) e comunque deve procedere all’iscrizione dell’attività imprenditoriale al Registro Imprese della Camera di Commercio delle Marche dopo la di pubblicazione del bando.

Le nuove unità locali o le imprese di nuova costituzione devono essere localizzate in uno dei Comuni indicati nell’art. 3 del bando.

Successivamente alla presentazione della domanda il richiedente dovrà comunicare tempestivamente a mezzo PEC alla Camera di Commercio, l’avvenuta iscrizione al Registro delle imprese della nuova unità locale o impresa, ai fini della concessione del contributo e quindi dell’assegnazione del codice CUP per avviare le spese. La mancata comunicazione di avvenuta iscrizione al Registro delle imprese, entro il 15/10/2024, determina la decadenza della domanda e l’impossibilità di accedere a qualunque beneficio.

Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica accedendo al link https://restart.infocamere.it entro il 30 luglio 2024.

Maggiori informazioni