La Commissione europea adotta nuove misure per sostenere lo sviluppo del mercato europeo dell’idrogeno dando il via ai lavori per un meccanismo pilota: è stata avviata oggi una procedura di appalto per individuare un prestatore di servizi che si occupi di svilupparlo.

Il nuovo meccanismo è stato creato nell’ambito del pacchetto sui gas decarbonizzati e l’idrogeno di recente adozione e mira ad accelerare gli investimenti fornendo un quadro più preciso della situazione del mercato, sia per gli acquirenti sia per i fornitori, facilitando nel contempo i contatti tra di essi. Sarà operativo per cinque anni e farà parte della Banca europea dell’idrogeno.

Il meccanismo pilota dell’idrogeno raccoglierà, elaborerà e darà accesso alle informazioni sulla domanda e sull’offerta di idrogeno e derivati ​​rinnovabili, a basse emissioni di carbonio , consentendo agli acquirenti europei di confrontarsi con fornitori sia europei che esteri. Raccoglierà ed elaborerà i dati di mercato sullo sviluppo dei flussi e dei prezzi dell’idrogeno.

In Europa sono già in costruzione i primi elettrolizzatori su larga scala e sono stati firmati i primi accordi di prelievo. Migliorare la visibilità della domanda tra fornitori e consumatori aiuterà ad accelerare le decisioni di investimento finali in Europa e contribuirà a garantire gli accordi di prelievo. L’idrogeno svolgerà un ruolo importante nel raggiungimento dei nostri obiettivi del Green Deal, eliminando gradualmente i combustibili fossili russi e supportando la decarbonizzazione e la competitività dell’industria europea.

Il meccanismo pilota dell’idrogeno fa parte del lavoro in corso della Commissione per istituire una piattaforma multiprodotto europea per l’acquisto congiunto di materie prime strategiche, che, in futuro, potrebbe coprire materie prime come le materie prime strategiche.

Maggiori informazioni