Sono stati pubblicati i Pubblicati i decreti attuativi delle misure volte a promuovere e sostenere le eccellenze della ristorazione, della pasticceria e della gelateria italiane e a valorizzare il patrimonio agroalimentare e enogastronomico italiano con una dotazione complessiva di 76 milioni di euro ad opera del Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare.

Il fondo prevede una prima misura con interventi pari a 56 milioni per l’acquisto di macchinari professionali e di altri beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, in favore di ristoranti, pasticcerie e gelaterie. La seconda misura è dedicata ai “giovani apprendisti” con una dotazione di 20 milioni di euro, rivolta ai diplomati under 30 nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

In particolare, nella prima linea di intervento i beneficiari sono imprese operanti nei settori identificati dai codici ATECO:

  • 56.10.11 “ristorazione con somministrazione”
  • 56.10.30 “Gelaterie e pasticcerie”
  • 10.71.20 “Produzione di pasticceria fresca”

Sono ammissibili le spese, relative all’acquisto di macchinari professionali e beni strumentali all’attività di impresa nuovi di fabbrica, sostenute successivamente alla presentazione della domanda.

Il Fondo prevede la concessione di un contributo a fondo perduto di massimo 30.000 euro per singola impresa e comunque non superiore al 70% delle spese totali ammissibili, sia per l’acquisto di macchinari e attrezzature che al costo sostenuto per i giovani apprendisti.

Le domande potranno essere presentate su un’apposita piattaforma web gestita da Invitalia a decorrere dal 1° marzo e fino al 30 aprile 2024.

Maggiori informazioni